L’ Acido Citrico e varie formule “magiche” per una casa pulita e brillante!

Pubblicato da Dott.ssa Francesca Zoccai il

L'acido citrico è un composto versatile e utile, largamente utilizzato sia in ambito domestico che industriale. Esiste in due forme principali: anidro (senza acqua) e monoidrato (con una molecola d'acqua). Queste due forme differiscono non solo per la presenza di acqua ma anche per il grado di purezza, con l'acido citrico anidro che è puro al 100% e il monoidrato che ha una purezza del 90%.

Differenze tra Acido Citrico Anidro e Monoidrato

  1. Struttura Chimica:

    • Anidro: Senza molecole d'acqua, formula C₆H₈O₇.
    • Monoidrato: Con una molecola d'acqua, formula C₆H₈O₇·H₂O.
  2. Peso Molecolare:

    • Anidro: 192.13 g/mol.
    • Monoidrato: 210.14 g/mol.
  3. Purezza:

    • Anidro: 100%.
    • Monoidrato: 90%.
  4. Aspetto e Stabilità:

    • Entrambi si presentano come polveri bianche cristalline, ma l'anidro è più stabile in condizioni di bassa umidità.
  5. Solubilità: Entrambe le forme sono altamente solubili in acqua, con il monoidrato leggermente più solubile grazie alla presenza della molecola d'acqua.

Funzione Anticalcare dell'Acido Citrico

L'acido citrico è particolarmente efficace come anticalcare grazie alle sue proprietà chelanti e acidificanti:

  • Chelazione: Si lega agli ioni di calcio e magnesio delle incrostazioni calcaree, formando complessi solubili.
  • Acidità: Abbassa il pH, convertendo il carbonato di calcio insolubile in composti solubili.

Usi Domestici dell’Acido Citrico e Dosi

L'acido citrico ha numerosi usi domestici, ognuno con dosi specifiche per ottenere i migliori risultati, contate che le dosi si riferiscono all'acido citrico anidro, per cui se utilizzate il monoidrato (che come abbiamo detto è meno puro) ne servirà un 10% in più rispetto alle quantità indicate. Va detto che per questo tipo di operazioni non è necessario essere super precisi nelle quantità.

1. Pulire la Lavatrice e il Ferro da Stiro:

  • Quantità: 75 g di acido citrico anidro in 500 ml di acqua demineralizzata.
  • Procedura: Versa la soluzione nella vaschetta del detersivo e avvia un lavaggio a 90 gradi.

2. Brillantante per Lavastoviglie e Forno:

  • Quantità: Soluzione al 15% (150 g per 1 litro di acqua).
  • Procedura: Versa nella vaschetta del brillantante o usa per la pulizia manuale.

3. Pulire la Macchina del Caffè e il Bollitore:

  • Quantità: Per decalcificare una macchina del caffè o un bollitore, si consiglia di utilizzare una soluzione di acido citrico con una concentrazione di circa il 10-15%
  • Procedura: Utilizza l'acido citrico per la disincrostazione e la pulizia e procedere ad un buon risciacquo prima di riutilizzare la macchina.

4. Pulire Pavimenti e Fughe tra le Piastrelle:

  • Quantità: Soluzione al 10% (100 g per 1 litro di acqua).
  • Procedura: Pulisci e lascia agire per qualche minuto prima di risciacquare.

5. Pulire Water e Vetri del Box Doccia:

  • Procedura: Usa l'acido citrico come igienizzante e anticalcare.

6. Sturare i Lavandini:

  • Procedura: Mescola con bicarbonato di sodio per liberare gli scarichi intasati. L'uso combinato di bicarbonato di sodio e acido citrico è una procedura efficace per sturare i lavandini. Questo metodo sfrutta una reazione chimica tra i due composti per produrre anidride carbonica e acqua, creando una effervescenza che può aiutare a disgregare i materiali che ostruiscono il tubo.
    • Versare il bicarbonato di sodio: Versare il bicarbonato di sodio (circa una tazza) direttamente nello scarico del lavandino.
    • Aggiungere l'acido citrico: Versare l'acido citrico (circa una tazza) sul bicarbonato di sodio nello scarico.
    • Reazione chimica: La combinazione di bicarbonato di sodio e acido citrico genererà una reazione effervescente con la produzione di bolle di anidride carbonica. Questo aiuta a disgregare i residui e a liberare lo scarico.
    • Versare acqua calda: Dopo la reazione, attendere qualche minuto e poi versare abbondante acqua calda nello scarico per risciacquare i residui disciolti.
  • Precauzioni:

    • Assicurarsi che non vi siano eccessivi residui di grasso o detriti solidi che potrebbero richiedere un'azione meccanica oltre a quella chimica.
    • Non utilizzare se il lavandino è collegato a tubazioni in materiali sensibili agli acidi senza prima verificare la compatibilità.

7. Rimuovere la Ruggine:

  • Procedura: Preparare una soluzione al 10% di acido citrico in acqua calda, immergere l'oggetto arrugginito, lasciarlo tutta una notte in immersione.

8. Ammorbidente per il Bucato:

  • Quantità: 20g in 500 ml di acqua.
  • Procedura: Versa 50 ml della soluzione nella vaschetta dell'ammorbidente prima del lavaggio.

9. Contro la Muffa:

  • Procedura: Sciogli in acqua, vaporizza nelle aree con muffa e lascia agire per qualche minuto.

L'acido citrico è un prodotto eccezionale per molte applicazioni domestiche grazie alle sue proprietà decalcificanti, igienizzanti e conservanti. Sia che si utilizzi la forma anidra più pura o il monoidrato leggermente meno puro, l'acido citrico offre un'alternativa efficace e sicura ai prodotti chimici più aggressivi. Seguendo le dosi e le indicazioni d'uso specifiche, è possibile sfruttare al meglio le sue capacità per mantenere la casa pulita e ben curata.


Condividi questo post



← Articolo più vecchio


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati